Autorizzazione Unica Ambientale - Dal 30 gennaio 2016 non è più previsto il rilascio da parete dell'Autorità del parere

creato da Massimiliano Pagni ultima modifica 2016-02-05T11:58:45+02:00
A seguito dell'entrata in vigore della L.R. n.3/2016, “Disposizioni per la tutela delle acque dall'inquinamento. Modifiche alla L.R. n.20/2006 in attuazione della L.R. n.22/2015”

Si informa che, ai sensi della L.R. n.3/2016, “Disposizioni per la tutela delle acque dall'inquinamento. Modifiche alla L.R. n.20/2006 in attuazione della L.R. n.22/2015.”,questa Autorità non è più tenuta a rilasciare il proprio parere endoprocedimentale relativo allo scarico in pubblica fognatura all’interno del procedimento di Autorizzazione Unica Ambientale per le pratiche presentate ai SUAP dopo il 29 gennaio 2016.

Infatti la L.R. n.3/2016, in vigore dal 30 gennaio 2016, ha stabilito che le  autorizzazioni allo scarico, in pubblica fognatura, di acque reflue industriali, di acque reflue urbane e delle acque meteoriche di dilavamento contaminate sono rilasciate, nell'ambito dell'AUA di cui al regolamento emanato con D.P.R. 59/2013, dal dirigente della struttura regionale competente che provvede previa acquisizione di una relazione tecnica del gestore del servizio idrico .

Si ricorda che la richiesta di AUA deve sempre  essere presentata allo Sportello Unico per le attività produttive del Comune dove è situato lo stabilimento.