Questione spurghi risolta

Questione spurghi risolta

Lunedì 10 settembre è stato riavviato il servizio di gestione degli extraflussi e quindi delle autobotti degli operatori di autospurgo, come ha annunciato la scorsa settimana l'assessore all'Ambiente della Regione Toscana, Federica Fratoni. Ciò significa che le ditte di spurghi per aziende e residenze private, possono riprendere a depositare i reflui di fogne private presso i depuratori toscani. Tutto ciò è stato possibile grazie all’attività di Cispel che ha coordinato i sette gestori del servizio idrico integrato. Infatti, Gaia, Acque, Publiacqua, Nuove Acque, Geal, Asa, Acquedotto del Fiora (a seguito della firma di un verbale d'intesa che dà attuazione all'ordinanza numero 2/2018 della Regione Toscana) hanno deciso di riattivare il sevizio di gestione degli extraflussi e quindi delle autobotti, contestualmente all'avvio dei conferimenti dei fanghi presso le piattaforme di trattamento.

"Questo - spiega Fratoni - consentirà di allentare la tensione che si è venuta a creare con i gestori di questo servizio importante per i cittadini. Rimane comunque da risolvere il problema dei depuratori che trattano sia i reflui civili che quelli industriali, come Prato e Lucca".

[a cura di AA]

Imposta come News da mettere nello slideshow nella Home