A Lucca la bolletta costa meno

A Lucca la bolletta costa meno

In assoluta controtendenza regionale, oggi a Lucca i cittadini possono tirare un respiro di sollievo. La Conferenza Territoriale ha approvato le tariffe del gestore lucchese GEAL per il 2018/2019 e l’esito è positivo, con una riduzione del costo della bolletta.
“Siamo soddisfatti del risultato lucchese – ha dichiarato il direttore generale dell’Autorità Idrica Toscana, Alessandro Mazzei – perché dimostra che anche in Toscana, dove acquedotto, depurazione e fognature hanno un’ottima qualità del servizio e i costi sono sempre un po’ più alti, si può invertire la tendenza, pur per un territorio e per un periodo di tempo limitati”.

La diminuzione, rispetto al 2017 è del 3,5% e per i prossimi mesi non ci sarà nessun aumento, attestandosi così la tariffa sulla riduzione rispetto agli anni precedenti. GEAL è riuscita a ridurre alcuni costi di gestione e di investimento, in modo da far risultare le bollette meno care per i prossimi pagamenti. A giugno entrerà in azione anche la tariffazione misurata sul numero dei componenti familiari, per cui, recependo le indicazioni dell’autorità nazionale ARERA, saranno favorite, con riduzioni dei costi in bolletta, le famiglie più numerose.

Il sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini ha spiegato che “la diminuzione della tariffa di Geal è un segnale positivo perché dimostra che il sistema regolatorio è gestito in modo chiaro e trasparente e che la società opera in modo efficiente. “Ora la priorità – ha proseguito il sindaco – è assicurare l’esecuzione degli investimenti, specialmente quelli che riguardano le estensioni della fognatura e il collegamento da Nozzano a Pontetetto: questa infrastruttura, il cui iter sta procedendo secondo i tempi, garantisce il superamento della più grande criticità che abbiamo sul territorio e pone le basi per la copertura fognaria nelle principali zone dell’Oltreserchio”.

Anche il presidente di Geal, Giulio Sensi e l’amministratore delegato Andrea De Caterini hanno affermato che “diversi elementi hanno contribuito a una contrazione tariffaria che per i cittadini è sicuramente una buona notizia. Il principale è un volume di acqua venduta maggiore di quello previsto, ma hanno inciso anche l’andamento degli investimenti e il contenimento dei costi che Geal mette in campo per assicurare una gestione del servizio idrico integrato efficiente e senza sprechi”.
 

[a cura di AA] - Firenze, 16 maggio 2018

Imposta come News da mettere nello slideshow nella Home